Firenze, è l’ora di cacciare gli stranieri che vessano gli Italiani

E’ l’ora di usare il pugno duro e spedire a casa clandestini, immigrati, non italiani che delinquono. E’ ora che l’Italia faccia il paese serio. L’ennesimo episodio di oggi a Firenze rende l’idea di come gli Italiani siano vittime del loro stesso pietismo. Vittime di persone che entrano in Italia e violentano, stuprano, ammazzano, rubano, maltrattano e rimangono impuniti, continuano a fare il bello e cattivo tempo con una classe politica impotente ed indifferente che sa solo togliere i soldi ai contribuenti italiani e dargli a questi stranieri. Non si tratta di razzismo ma semplicemente di realismo. Gli altri paesi europei sono rigidi, l’Italia è un colabrodo. Oggi a Firenze l’inverosimile. Armati di punteruolo, si sono scagliati contro un’auto ferma al semaforo perche’ gli occupanti, madre e figlio, avevano rifiutato di dare loro l’elemosina. Questa l’accusa che ha portato all’arresto da parte della polizia di due romeni di 19 e 20 anni. E’ successo a Firenze. I mendicanti si sono avvicinati all’auto e hanno iniziato a chiedere del denaro, poi, infuriati per il rifiuto, avrebbero prima minacciato di morte i due e poi colpito l’auto col punteruolo. E’ giunta l’ora di dire basta. E’ giunta l’ora del pugno duro. Via dall’Italia, via chi delinque. In Italia solo chi lavora e chi rispetta le leggi e gli Italiani.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin