Vibo Valentia, celebrate le nozze Udc Stillitani Bruni

“Un ritorno alla casa madre” lo ha definito il consigliere regionale Ottavio Bruni che dopo mesi di annunci e smentite ha celebrato il “matrimonio” con Francescoantonio Stillitani. E così come alla Provincia di Vibo Valentia, in diversi hanno saltato il fosso abbandonando Francesco De Nisi per passare con il centrodestra, ora anche Bruni cambia campo e alla Regione entra in maggioranza. Ambiziosa l’Udc che con l’assessore Stillitani spiega le ragioni dell’allargamento a Bruni. “Molti mi avevano sconsigliato di favorire questo passaggio della persona che, per me però, rappresenta un politico di vecchio stampo che non ricorre a tradimenti e a giri di parole. Avrei potuto continuare per la mia strada senza sconvolgimenti, per un ipotetico conflitto fra cinque anni, ma a me piace fare politica e quando la politica diventa una cosa piatta e scontata non mi va più bene. L’ingresso di Bruni può invece aiutare a stimolare i vecchi iscritti a puntare verso nuove mete ed è bene che si sappia che tra me e lui ci sarà sempre concordia. Prima di questo percorso ci siamo guardati negli occhi e così abbiamo intrapreso questa strada. Nessun conflitto di natura personale nel partito.  Mi dispiace solo per gli altri partiti che si troveranno davanti una corazzata”. E poi la sfida per la Provincia: “La nostra ambizione è governarla e che gli altri sappiano che non siamo subalterni e secondi a nessuno”. Mario Tassone ha espresso la strategia: “In un partito non si tratta di una selezione per titoli ed esami, o ci si ritrova o no». Si guarda al futuro, insomma, nell’Udc.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin