Casa degli industriali vibonesi, vince il progetto di Antonio Ferraro e Maurzio Gaudente

Nella cornice del Complesso Monumentale Palazzo Santa Chiara a Vibo Valentia, la Calabria “festeggia” un traguardo importante: la premiazione del concorso di progettazione della nuova sede Confindustria Ance Vibonese. Si è svolta nella mattinata di sabato la premiazione dell’idea progettuale vincitrice a cui sono stati assegnati 25 mila euro. Ad aggiudicarsi il concorso Antonio Ferraro e Maurizio Gaudente che hanno convinto con il loro progetto per l’efficienza e la modernità, per la qualità e la contestualizzazione. La nuova casa degli industriali vibonesi, per come ha tenuto a ribadire il presidente di Confindustria Vibo Valentia Domenico Arena, rappresenta un “profondo cambiamento culturale”. Gli industriali hanno scelto di premiare le idee progetto delle professionalità vibonesi, di valorizzare le capacità umane del territorio. La nuova sede Confindustria Ance, che sorgerà nel centro storico a ridosso della Nuova Prefettura, sarà interamente finanziata dagli associati e realizzata dagli imprenditori confindustriali vibonesi. “E’ stato premiato per la prima volta il progetto e non il progettista” ha voluto puntualizzare con orgoglio Fabio Foti, presidente degli architetti vibonesi. Fausto Marino, presidente Ance Vibo Valentia, ha posto l’accento sull’importanza dell’opera per l’intera città e non ha mancato di rimarcare la spinosa questione dell’edilizia, ferma per effetto del piano Versace, a seguito dell’alluvione del 2006, che attraverso un momento delicato. Tutte le 24 idee progettuali in concorso saranno visibili presso la sala mostre del Complesso Santa Chiara, recentemente ristrutturato dall’amministrazione comunale, oggi sabato dalle ore 16:00 alle ore 20:00 e nello stesso orario nei giorni 1, 2 e 3 agosto. Al secondo posto, premio da 6 mila euro, Gabriella Sgrò e colleghi, al terzo Jamila Blaova, premio da 3 mila euro, mentre una menzione speciale per la sperimentazione nella facciata dell’edificio, è stata riconosciuta a Rosaria Brosio e colleghi. A portare i saluti dall’amministrazione comunale l’assessore ai Lavori Pubblici, Sabatino Falduto, che ha rimarcato l’impegno della giunta D’Agostino per riqualificare il centro storico del capoluogo di provincia. Era presente il vice presidente vicario di Confindustria Antonio Gentile, Francesco Vinci, ingegneri vibonesi e Michele Lico, commissario della Camera di Commercio, che ha annunciato la pubblicazione di tutti i progetti sul prossimo numero di Limes, la Rivista dell’ente.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin