Roma, DiBenedetto nella Capitale per apporre la firma sull’acquisto

Thomas DiBenedetto è a Roma. Nessun commento da parte dell’imprenditore statunitense, che durante il breve tragitto fino all’uscita dello scalo romano ha salutato cordialmente con un cenno della mano chi lo ha riconosciuto chiamandolo “presidente”. Il 23 agosto è una data strategica, fortemente voluta dal numero due dell’istituto di credito Paolo Fiorentino, che il giorno seguente si presenterà agli azionisti (è previsto un Cda di UniCredit) dopo aver concluso la cessione della As Roma, negli ultimi anni spina nel fianco della banca. L’arrivo di DiBenedetto è la conseguenza del lavoro svolto da Sean Barror e Mark Pannet, i manager del Raptor Fund che da qualche giorno lavorano incessantemente per “far quadrare i conti” della trattativa. Dopo aver incontrato, giorni fa, i rappresentanti della Kappa, sponsor tecnico della Roma, giovedì 28 luglio è stata la volta della Wind, main sponsor della società giallorossa. Allo studio non tanto l’uscita dai rispettivi contratti (Kappa e Wind hanno un accordo pluriennale blindato e penali salatissime in caso di rescissione unilaterale), quanto una strategia per incrementare le entrate attraverso forme diverse di sponsorizzazione. Anche in questo modo si stanno cercando di limare le differenze tra le previsioni di bilancio e la reale condizione dei conti, un problema che sarà risolto con un aumento di capitale che rischia di sfiorare i 100 milioni di euro, cioè quasi il triplo della cifra stabilita (35 milioni) in un primo momento. DiBenedetto si tratterrà nella capitale il tempo necessario per il closing della trattativa – tutti i contratti e gli accordi trovati a Boston devono essere riscritti – e ad aspettarlo troverà la moglie e il figlio, Thomas jr, che domani sarà impegnato a Roma con la sua squadra di baseball (Reggio Emilia) contro l’Urbe Roma. Un incontro al quale il prossimo presidente della Roma dovrebbe essere presente.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin