Grandate, Raffaele Crispino si uccide piuttosto che finire in galera

Raffaele Crispino, ex guardia giurata evaso dagli arresti domiciliari, si è sparato in una camera dell’hotel Ibis di Grandate in provincia di Como dove si è barricato quando la polizia è arrivata ad arrestarlo. Per circa tre ore le forze dell’ordine avevano cercato di convincerlo ad arrendersi. Crispino era accusato di avere rapinato la pistola a un ex collega. Proprio ieri a Varese è stata messa a segno una rapina-fotocopia ai danni di un’altra guardia giurata.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin