Cittanova, muore il boss Michele Facchineri era da tempo gravemente malato

È morto Michele Facchineri, 75 anni, storico boss dell’omonimo clan di Cittanova, nel Reggino. L’uomo, malato da tempo, era stato uno dei protagonisti della lunga faida che aveva insanguinato il piccolo centro ai piedi dell’Aspromonte. Michele Facchineri, condannato in via definitiva per associazione mafiosa dalla Corte d’assise di Palmi nell’ambito del processo alla “Mafia della tre province”, era ricoverato in un ospedale dopo avere trascorso gran parte della sua esistenza in carcere: prima dal 1976 al 2002, poi dal 2003 al 2007. Proprio dopo la sua scarcerazione era rimasto vittima di un incidente banale che lo aveva ridotto in stato vegetativo. Michele Facchineri era il padre del latitante Vincenzo, 43 anni, che si consegno’ ai carabinieri della Compagnia “Duomo” di Milano nell’agosto del 2003, oltre che di Salvatore e Luigi, quest’ultimo arrestato dopo una lunga latitanza a Cannes nel 1993. I funerali si svolgeranno domani pomeriggio a Cittanova.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin