Ascoli Piceno, terminata la perquisizione della casa dei genitori del neonato scomparso

E’ terminata la nuova perquisizinoe nell’abitazioe di Folignano (Ascoli Piceno) di Katia Reginella, 24 anni e Denny Fruscino, 30 anni, i genitori del bimbo di 60 giorni scomparso da oltre un mese e di cui ancora non si hanno tracce. Alla perquisizione era presente insieme al suo legale la madre del piccolo che ha sostenuto fino ad ora la tesi della morte del bambino, successivamente abbandonato nelle campagne di Casteltrosino, frazione collinare di Ascoli. Dopo circa mezz’ora di sopralluogo, la ragazza, abbastanza provata, e’ uscita dalla casa per andare con i magistrati e i carabinieri nella piazza antistante per parlare davanti a dei cassonetti della spazzatura. Secondo i carabinieri si e’ ricostruita la dinamica di quanto avvenuto ma non e’ ancora chiaro se la donna sia la responsabile della morte del neonato. Katia Reginella, insieme al suo legale, Francesaco Ciabattoni, e’ stata trasferita dai carabinieri in un’altra zona dell’ascolano che ancora non e’ nota. Le ricerche nelle campagne di Casteltrosino, dove la ragazza dice di aver lasciato il cadavere del piccolo, non hanno dato ancora nessun esito.

Luca D’InnocenzoLaScansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin