Gioia Tauro, Regione Provincia e Comune si impegnano sul post alluvione. Alle parole seguiranno i fatti?

Una giornata intensa per gli alluvionati di Gioia Tauro che hanno hanno occupato il quadrivio Sbaglia per protestare contro lo stato di pericolo rappresentato dal torrente Budello ed i mancati risarcimenti ad aziende e privati dopo il nubifragio del 2 novembre 2010. Il blocco stradale è stato tolto dopo l’intervento del Presidente della Provincia Giuseppe Raffa, accompagnato nella circostanza dall’assessore Giuseppe Pirrotta, che ha convocato, per martedì pomeriggio alle ore 16:00 presso lo sede dell’Ente, una riunione operativa per definire “tempi e modalità d’intervento al fine di consentire un migliore deflusso delle acque che in cado di piogge, anche di lieve entità, potrebbero rappresentare un grave pericolo per l’incolumità pubblica e un danno per le attività commerciali e imprenditoriali che insistono nella zona”. “Si coglie con mano il grave disagio patito dalla popolazione della zona – ha detto il Presidente Raffa – e proprio per questo intendiamo avviare tutte le procedure per recuperare il tempo perduto e soddisfare così le giuste aspettative dei cittadini”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin