Rimini, soppressione dei collegamenti ferroviari tra Rimini Milano ed Ancona

La Conferenza dei sindaci della Provincia di Rimini, riunita oggi in assemblea, ha affrontato il tema della soppressione dei collegamenti ferroviari tra Rimini Milano ed Ancona. Sulla base di quanto concordato al termine della riunione il presidente della Provincia Stefano Vitali ha scritto al presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, e per conoscenza all’amministratore delegato di delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e al presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca. Nella nota, la Provincia di Rimini unitamente ai sindaci dei Comuni del territorio provinciale, esprime “disappunto, rammarico e indignazione” per la grave situazione che si è venuta a produrre con la soppressione dei collegamenti ferroviari tra Rimini Milano ed Ancona. “In un’ottica di sviluppo del territorio – si legge nella nota – l’utilizzo del trasporto ferroviario risulta essere fondamentale per il mantenimento della qualità ambientale, obiettivo primario per la nostra Regione”. Viene sollecitato un coordinamento con le realtà territoriali della regione Marche per il potenziamento di tutta la dorsale adriatica “che oggi soffre in maniera sensibile della non realizzazione dei progetti dell’alta velocità lungo il litorale”. Con la nota si chiede al presidente della Regione Emilia-Romagna, nella sua qualità di presidente della Conferenza Stato Regioni, di farsi portavoce, presso Rete Ferroviaria Italiana e presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, affinché sia riesaminata attentamente la situazione, tenendo conto delle problematiche sopra esposte.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin