Milano, il biglietto per i mezzi pubblici aumenterà da settembre del 50%

Nuovi salassi in arrivo per i milanesi da settembre a partire dal biglietto dei mezzi pubblici che passa da 1 euro a 1,50 euro. La decisione, annunciata oggi dall’assessore alla Mobilità del Comune Pierfrancesco Maran, verrà deliberata nel corso della prossima Giunta in programma il 29 luglio. All’aumento del prezzo corrisponderà un incremento della durata della validità del ticket (da 75 a 90 minuti), mentre l’adeguamento tariffario non intaccherà gli abbonamenti annuali. La giunta ha inoltre introdotto l’addizionale Irpef dello 0,2% per i redditi oltre i 26 mila euro annui. Per il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, si tratta di “misure dolorose”, ma “indispensabili” per evitare di tagliare i servizi essenziali e per rispettare il Patto di stabilità. “Si tratta dell’aliquota più bassa delle grandi città d’Italia – ha sottolineato il sindaco – accompagnata da una soglia di esenzione che in altri Comuni o non c’è o è più bassa”. Quanto all’aumento del biglietto, che nel 2012 dovrebbe portare nelle casse di Palazzo Marino 67 milioni di euro, il sindaco l’ha definito “un obbligo” previsto anche dalla legge e dalla precedente Giunta.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin