Il Pd ha raggiunto il PdL e Berlusconi trema

“Andrò in ogni regione per il rilancio del partito. Entro dicembre si terranno i congressi per l’elezione diretta dei coordinatori comunali e provinciali” annuncia Berlusconi. Che ha sottolineato come 20 mesi di tempo siano sufficienti per vincere le elezioni ma per farlo è necessario lavorare con la gente e sul territorio. Nella sua analisi dei sondaggi, il capo del governo sostiene che è aumentata l’area degli indecisi, ma che pochi si sono spostati da un partito all’altro. E che i candidati alle prossimi amministrative siano scelti attraverso le primarie. Anzi no, “chiamiamole elezioni popolari”. Infine il sondaggio: “Il PdL è al 28% – avrebbe detto il Cavaliere – mentre il Pd è al 26%”. Un dato che preoccupa e non poco il Cavaliere.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin