Mileto, sequestri ai prestanome dei Pesce di Rosarno

La Guardia di Finanza di Vibo Valentia, in esecuzione di un decreto della procura della Repubblica, ha eseguito a Mileto, nel vibonese, un sequestro di beni immobili del valore di 5 milioni di euro intestati a presunti prestanome della famiglia Pesce di Rosarno (nel reggino). Maggiori particolari sull’operazione saranno resi noti nel corso di un conferenza, che si terrà alle 10,30, del procuratore della repubblica di Vibo Mario Spagnuolo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin