Folignano orrore, il bimbo scomparso ucciso dai genitori

Un tragico epilogo per il giallo di Folignano, relativo al bimbo scomparso da oltre due mesi. Stamani sono stati arrestati i genitori. Il fermo, per la mamma, 24 anni, casalinga, e il padre, 30 anni, operaio, è stato disposto per i reati di maltrattamenti, abbandono di minore in concorso e occultamento di cadavere. Del bimbo, di appena due mesi, nato il 9 maggio scorso, non si sapeva più nulla da una ventina di giorni. Sono stati i servizi sociali del Comune di Folignano, dove i genitori risiedono, a segnalare il caso alla Procura di Ascoli, conoscendo i precedenti della famiglia, cui sono già stati tolti gli altri due figlioletti. Il bimbo, secondo quanto ha raccontato la madre ai carabinieri, sarebbe morto per cause naturali: un incidente domestico, ma il corpo del piccolo non è stato ancora trovato ed i carabinieri di Ascoli Piceno continuano le ricerche e stanno verificando l’attendibilità delle dichiarazioni della donna. “L’avevo in braccio, è scivolato”, ha detto ai militari la mamma del bimbo; poi ha indicato il luogo dove avrebbe seppellito il corpo, nei pressi di Castel Trosino. I carabinieri ed i vigili del fuoco stanno ancora cercando nella zona indicata.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin