Fermo, condannato architetto che adescava minori con droga party

Sei anni e 8 mesi di reclusione e una sanzione di 28mila euro. Questa la pena inflitta al termine del processo con rito abbreviato a Luigi Vecchioni, architetto di Fermo di 64 anni, arrestato lo scorso febbraio con l’ accusa di violenza sessuale su minori e spaccio di stupefacenti. I carabinieri avevano trovato 800 grammi di hascisc e materiale pedopornografico a casa sua e documentato incontri con ragazzi.I giovanissimi vendicati attirati per festini a base di droga e, disinibiti dall’effetto degli stupefacenti, sottoposti a violenza sessuale.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin