Rossano, gli arrestati dell’operazione Pitbull

I provvedimenti nell’ambito dell’operazione antidroga “Pitbull”, di cui 8 in carcere e 14 ai domiciliari, sono stati decisi dal GIP del Tribunale di Rossano, e colpiscono personaggi di spicco della malavita locale che gestivano la distribuzione al dettaglio di notevoli quantitativi di cocaina, hascisc e marijuana. Durante alcune perquisizioni è stato sequestrato un chilo e duecento grammi di hascisc. Le indagini sono cominciate dopo l’incendio di un lido balneare nel 2009. Gli uomini dell’Arma, attraverso intercettazione telefoniche ed ambientali, hanno individuato la rete di spacciatori accertando oltre 200 episodi di cessione di droga. In conferenza stampa, tenuta a Cosenza, è stato specificato che il gruppo operava senza un preciso capo, tollerato dalle cosche locali della ‘ndrangheta. Il nome dell’operazione, Pitbull, deriva dall’abitudine di uno degli arrestati di portare in auto appunto un cane di questo tipo, che doveva allontanare eventuali cusiosi, visto che proprio in auto aveva le dosi da spacciare. La droga veniva poi anche nascosta in vecchi casolari abbandonati e nelle carcasse di vecchie auto. Le indagini sono partite dall’incendio di un lido, avvenuto forse per vendetta, e sono durate circa un anno. Il gruppo criminale operava nei comuni del basso ionio cosentino, tra Rossano, Cariati, Mandatoriccio, Mirto Crosia, Caloveto, Campana e Longobucco. I militari, anche attraverso intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno accertato oltre 200 episodi di cessione di droga e recuperato piu’ di un chilo di hashish. L’approvvigionamento degli stupefacenti avveniva nel napoletano. Non si escludono altri arresti. Ecco i nomi. Ordinanza di custodia cautelare in carcere: Mario Stumpo anni 47 di Mandatoriccio; Emilio Branca 51 Cariati sfuggito alla cattura; Dario Aggazio 26 Pietrapaola; Olindo Celeste 27 Cariati; Giuseppe Carmine Mussuto 25 Cariati; Francesco Guzzi 34 Cariati; Maurizio Roma 31 Longobucco; Giosuè Roma 36 Longobucco. Ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari: Giacinto Vaglica 35 Mirto Crosia; Andrea Vaglica 24 Mirto Crosia; Cosimo Avena 35 Mirto Crosia; Cesare Mazza 33 Caloveto; Francesco Antonio Cannas 33 Cariati; Francesco Cirantineo 44 Cariati; Renato Salvatore Rossano 36 Campana; Vincenzo Iozza 35 Cariati; Francesco Russo 49 Cariati; Salvatore Cosentino 37 Cariati; Andrea Celeste 28 Cariati; Valentina Celeste 24 Cariati; Giuseppe Gambardella 28 Cariti; Antonio Bevacqua 31 Mirto Crosia

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin