Afghanistan, un militare italiano muore a Bakwa

Un militare italiano è morto oggi in Afghanistan in seguito all’esplosione di un ordigno. Il fatto è avvenuto a Bakwa, nella parte meridionale del settore ovest, tutto a comando italiano.  Secondo le prime informazioni ancora a disposizione, l’esplosione ha investito il militare appena sceso dal mezzo: si tratterebbe di un artificiere che aveva proprio il compito di bonificare dai micidiali ‘Ied’, gli ordigni esplosivi improvvisati, le strade percorse dai convogli. La Francia ritirerà un quarto delle sue truppe Isaf presenti in Afghanistan entro il 2012, ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy durante una visita a sorpresa di cinque ore nel paese asiatico dove ha incontrato anche il presidente afghano Hamid Karzai e il generale americano David Petraeus. La presenza transalpina al momento ammonta a 4.000 soldati, quindi il ritiro riguarderà 1.000 unità. “Occorre saper chiudere una guerra”, ha detto Sarkozy dalla base avanzata di Tora, nel distretto di Surobi, non lontano da Kabul.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin