Trani, in manette sessanta bulgari che clonavano carte di credito

La Polizia di Trani ha arrestato 60 bulgari affiliati a due gruppi criminali dediti alla clonazione delle carte elettroniche di pagamento e al riciclaggio dei relativi proventi: sequestrati beni mobili e immobili per circa 15 milioni di euro. Dalle indagini è emerso che i due gruppi operavano in tutta Europa ed in molti altri Paesi del mondo, tra cui Russia, Stati Uniti, Kenya e Sud Africa. I vertici delle organizzazioni sono stati localizzati in Bulgaria, a Sofia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin