Teatro Valle, per la cultura italiana anche Jovanotti si unisce alla protesta

Sessanta minuti di musica per un concerto speciale. Jovanotti domenica pomeriggio ha voluto “regalare” un concerto gratuito agli occupanti e ai simpatizzanti del Teatro Valle, attori e maestranze che da quasi un mese hanno occupato lo storico teatro romano per protestare contro il passaggio della gestione al Campidoglio. La musica è partita intorno alle ore 18:30, ma già da molto prima fuori dal teatro in molti si sono messi in coda per assistere a quello che è stato un piccolo evento. Infatti, dopo il successo delle due tappe romane allo Stadio Olimpico di venerdì e sabato, Lorenzo Cherubini ha voluto portare un messaggio di solidarietà al teatro di Roma “perché con questo teatro la cultura rimanga un bene comune”. Un appuntamento del tutto inaspettato e molto applaudito. Per la salvezza del Teatro, dopo l’accordo che ne trasferisce la gestione dal Ministero dei Beni Culturali al Campidoglio, i lavoratori dello spettacolo hanno presentato nei giorni scorsi una proposta di gestione futura, “pubblica e virtuosa”. Il concerto è stato anche trasmesso in diretta su www.teatrovalleoccupato.it e sullo schermo nell’ex Cinema Palazzo Sala Arrigoni, altro spazio occupato nel quartiere di San Lorenzo, a Roma.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin