Torino, il sindaco Fassino indica la via nella Cultura

“La cultura è uno dei tratti di identità della nuova Torino e anche nei prossimi anni l’amministrazione comunale intende mantenere alto l’investimento culturale  per assicurare ai torinesi e ai tanti visitatori della nostra città un’offerta alta e qualificata”. Lo ha detto il Sindaco Piero Fassino accogliendo a Palazzo Civico il Ministro per i Beni culturali Giancarlo Galan, accompagnato dal Direttore Generale del Ministero, Salvatore Nastasi. All’incontro erano presenti anche l’assessore alla Cultura, Maurizio Braccialarghe e il Vice Presidente Esecutivo del Comitato Italia 150, Alberto Vanelli. Al centro dell’incontro il successo delle celebrazioni di Italia 150, il nastro di eventi culturali della città per il quinquennio 2011-2016, l’impegno di Torino per l’Expo 2015, la candidatura di Torino a Capitale Europea della Cultura. “La cultura è l’elemento principale dell’identità di un Paese. Investire in essa è strategico sia per qualità di vita dei cittadini, sia per lo sviluppo economico e sociale che può creare. Grazie alla cultura Torino è diventata una città più bella e affascinante, ha trasformato la propria identità, ha conosciuto una nuova vocazione turistica. Per questo- ha detto ancora Fassino- continueremo a  scommettere sulla cultura, forti anche dell’ampio e qualificato tessuto di istituzioni e operatori di cui la nostra città è ricca. E sono sicuro che nel Ministro Galan e nel Ministero dei Beni Culturali troveremo interlocutori attenti e partecipi”.

Carla Piro Mander / Luisa Cicero

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin