Francavilla Angitola e Pizzo unite nel nome di San Francesco

18° Festa della Gente di Mare. Da 18 anni nei Comuni di Francavilla Angitola e Pizzo Calabro (VV) a metà luglio, la Festa de Gente di Mare in onore di San Francesco di Paola. La manifestazione si ricollega all’’antica devozione verso il taumaturgo Paolano assai sentita dai pescatori, dai marittimi e da tutte le persone in vari modi legate al mondo del mare. Nelle ultime edizioni, in concomitanza con il Quinto Centenario della morte dl Santo (1507 –  2007 ), la festa ha avuto notevole sviluppo, allargandosi dai centri calabresi più legati a San Francesco (Paola, Pizzo, Francavilla Angitola, Reggio Calabria –  Catona, Nicotera, Tropea, Soria Calabro, Paternò Calabro, Fuscaldo) alla Sicilia, andando prima a Messina e poi a Milazzo (2008 – 2009 ). La “ Festa della Gente del Mare “ organizzata, grazie all’’impegno dagli ideatori della festa Vincenzo Davoli, Gianfranco Schiavone e Giuseppe Pungitore, che curano anche il sito internet www.francavillangitola.com, di Giovanni Bianco, Emanuela Stillitani della Proloco Pizzo, Franco Di Leo del Centro Italiano Protezioni Civili di Pizzo, Francesco La Torre, Responsabile  del Reparto di Riabilitazione Psichiatra di Pizzo, Adriana Maccarrone, presidente della Cooperativa Sociale “La Voce del Silenzio “ Onlus di Pizzo, del pregiato sostegno del Vescovo di Mileto, dei Padri Minimi e del Clero diocesano, di varie Associazioni di volontariato e protezione civile e grazie alla collaborazione entusiastica della Guardia Costiera, al sostegno di Enti e Autorità civili e religiose, risulta essere in Italia la più importante Festa della Gente di Mare. Nell’’organizzare dell’’edizione del 2011 il comitato si è avvalso della preziosa collaborazione di Padre Casimiro, Rettore del santuario di Catona, dell’’Ammiraglio Francesco Ciprioti, Ufficiale in quiescenza della Capitaneria di Porto, nonché dei Terziari Minimi di Catona. Nell’’edizione 2009 era presente la Campania, con la reliquia della “Salvietta “del Taumaturgo conservata nella Chiesa di Benebncasa a Vietri sul mare (SA) La reliquia venne benevolmente concessa dall’’arciprete don Pietro Cioffi con il bene placido di Mons. Orazio Soricelli, Vescovo di Cava dei Tirreni e Arcivescovo di Amalfi, sede della gloriosa Repubblica Marina Italiana. Alle ultime edizioni della Festa, la statua di San Francesco di Paola è stata accompagnata dalla Madonna Pellegrina del Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, appositamente presente per espresso volere della compianta Natuzza Evolo di Paravati,che nella sua esemplare esistenza ha sempre manifestato una grande devozione al santo Patrono di Calabria. Il comitato organizzatore della Festa della Gente di Mare ha prescelto per l’edizione dell’anno 2011 quale sede dell’ormai consueto convegno su San Francesco e sull’Ordine dei Minimi la Città di Catona  (RC) come punto d’imbarco per il miracoloso attraversamento dello stretto di Messina da parte del Santo Taumaturgo. Il convegno che si è tenuto a Catona (RC) il 17 Giugno 2011 ha avuto un notevole successo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin