Roma, controlli a tappeto nei locali notturni tante le denunce

La Capitale prova a reagire all’ondata di violenza che si è registrata negli ultime tempi applicando il pugno duro. Il bilancio dei controlli a tappeto è di cinque arresti e quattro denunce, con oltre duecento persone ed un centinaio di autovetture finite sotto il mirino dei controlli. Si sono concluse così, all’alba di questa mattina, le verifiche della Questura, concentrate specialmente nelle zone frequentate dai giovani, protagonisti della movida notturna. Finita male la serata per un immigrato africano di 24 anni, aggredito con un bastone a San Lorenzo, dopo un diverbio con due coetanei, apparentemente avvenuto per futili motivi. La vittima è stata medicata in ospedale, mentre i due italiani sono stati denunciati per lesioni. Sempre a San Lorenzo due locali pubblici sono stati multati per aver somministrato bevande alcoliche dopo le ore 24, in violazione dell’ordinanza anti-alcol del Campidoglio. Sul fronte dei controlli antidroga, un 29enne, è stato fermato all’uscita del concerto di Vasco Rossi allo Stadio Olimpico, aveva numerose dosi di cocaina ed hashish. Altri arresti per droga sono avvenuti durante la notte. Un pensionato di 64 anni e una filippina di 57, sono stati accusati di spaccio di droga. I carabinieri, oltre ad aver trovato 30 grammi di shaboo, droga caratteristica dei paesi asiatici che provoca conseguenze devastanti sul sistema nervoso, per un valore di circa 12 mila euro, hanno anche sequestrato un Suv. Il commissariato Casilino, invece, ha arrestato due pusher, scoperti nel bagno: aspettavano l’uscita dei poliziotti dall’appartamento. Nell’abitazione è stato ritrovato di tutto: marijuana, eroina e cocaina.  A Porta Maggiore, in via Muzio Attendoli, gli agenti delle volanti hanno bloccato e denunciato due persone mentre uscivano frettolosamente da un garage condominiale con due grosse buste, poi riposte nel bagagliaio della loro auto. Controllati, i due sono infatti stati trovati in possesso di molti articoli con griffe contraffatte di note marche italiane e straniere. Due giovani, un ragazzo ed una ragazza, trovati in possesso di numerose confezioni di profumi rubati da un negozio di via Casilina. Altri due ragazzi sono stati arrestati dagli agenti della questura nella zona di Trastevere: notati da una volante della polizia, mentre armeggiavano su alcuni ciclomotori, stavano manomettendo il blocchetto di accensione di uno scooter. Ora dovranno rispondere di tentato furto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin