Per Francesca Agresta appuntamento con la morte al Porto degli Ulivi

La Agresta è uscita di casa, è salita in macchina, una BMW X3 e si è recata presso il parcheggio del centro commerciale “Il Porto degli Ulivi”. Lì ha incontrato il padre e insieme sono arrivati fino a Palmi, ciascuno sulla propria auto. Una volta a Palmi, Francesca ha lasciato la sua macchina in via De Francia, vicino le torri, ed è salita sulla macchina del padre, in direzione Sant’Elia. Qui hanno iniziato a discutere, forse animatamente. Francesca voleva sposarsi ed il padre non aveva alcuna intenzione di darle la parte di denaro che la figlia da tempo gli chiedeva. In un momento d’ira, l’uomo si è introdotto in un luogo appartato e ha sferrato sei colpi rinvenuti dagli inquirenti, di cui tre sul collo, due sulle braccia e uno sul ventre. Queste le informazioni ufficiali pervenute dagli inquirenti. Dopo averla uccisa, ha preso il cadavere e l’ha gettato nel bosco. Ai militari ha raccontato di avere ucciso la ragazza a coltellate e di avere gettato il corpo in una pineta. E’ stato Ruggiero ad indicare ai militari il luogo in cui lo aveva abbandonato, recandosi con loro sul posto.

Un pensiero riguardo “Per Francesca Agresta appuntamento con la morte al Porto degli Ulivi

  • 2 luglio 2011 in 23:08
    Permalink

    Un momento d’ira??Aveva già calcolato tutto quel verme.Andasse a bruciare all’inferno.Uccidere il sangue del proprio sangue,cosa c’è di più osceno al mondo?

I commenti sono chiusi