Magenta, Bossi torna a minacciare la secessione

“Se non si raddrizza il Paese, il nord se ne va per la sua strada”. Lo ha detto il leader della Lega Umberto Bossi rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano dei militanti che questa sera a una festa del partito a Magenta (MI) hanno più volte invocato “Secessione”, come accaduto al raduno di Pontida. Bossi ha proposto di continuare sulla strada delle riforme come quella del decentramento, poi senza nominarla ha detto che la secessione “è una buona medicina, ma servono i passi giusti”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin