Roma, la Calabria nel mondo con Giuseppe Marra

Cultura, imprenditoria e politica in Campidoglio per la XX edizione del Premio Internazionale “Calabria nel Mondo”. Un riconoscimento, istituito dall’associazione ‘C3 International’, alle eccellenze calabresi che si sono distinte e che hanno saputo caratterizzarsi nelle loro professionalità a costrutto dell’impresa, dell’economia, della cultura nella propria terra, rendendosi noti in tutto il mondo. A seguire la cerimonia nella Sala della Protomoteca, una platea illustre: dal presidente della Corte Costituzionale Alfonso Quaranta a Corrado Calabrò, dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, al Cavaliere del lavoro Giuseppe Marra, presidente del Gruppo Gmc-Adnkronos, che ha ricevuto un riconoscimento speciale, la medaglia del presidente del Senato, Renato Schifani, consegnatagli dal capogruppo del PdL a Palazzo Madama, Maurizio Gasparri. Tra i premiati, il sottosegretario al Ministero dell’Interno Nitto Francesco Palma, il vice segretario generale della Camera dei Deputati Francesco Posteraro, Anna Romanello artista e performer e l’avvocato penalista cassazionista Giuseppe Zumpano, donna Assunta Almirante, presidente della Fondazione Giorgio Almirante. Un incontro salutato dal sindaco di Roma Gianni Alemanno: “Questa occasione – ha sottolineato Alemanno – ci conferma il legame di amicizia tra Roma e la Calabria. Guardare ai giovani è la sfida centrale per fermare la “fuga” dal Sud. Quando la Calabria investe su se stessa vince”. Ad aprire i lavori la giornalista del Tg1 Laura Chimenti e il presidente C3 International Peppino Accroglianò che ha salutato i presenti: “Oggi esultiamo per l’avvio alla XX edizione del premio internazionale ‘La Calabria nel Mondo’. Venti edizioni che abbiamo organizzato nella Capitale ma sono tantissime le iniziative culturali che abbiamo realizzato in tutte le città d’Italia e all’estero dove risiedono tanti calabresi. L’indissolubile legame tra cultura e sviluppo economico mi hanno spinto a continuare le iniziative con la convinzione che la valorizzazione del territorio e la conseguente crescita economica possano essere tenute sotto la spinta propulsiva della cultura. Siamo orgogliosi del nostro lavoro per avere individuato in Italia e all’estero tantissime eccellenze calabresi che costretti a lasciare la nostra amata Calabria si sono affermati ed hanno raggiunto posizioni di rilievo in tutti i campi nelle località dove vivono e dimostrano una grande capacità di integrazione”. Al termine della tavola rotonda, sono stati consegnati premi. A ricevere i riconoscimenti: Sergio Abramo, presidente So.Ri.Cal. spa di Catanzaro, l’avvocato Antonio Albanese, professore di diritto privato, Donna Assunta Almirante, presidente della Fondazione Giorgio Almirante, Franco Borruto, professore di ginecologia e ostetricia del Principato di Monaco, Brunella Bruno, consigliere Tar del Veneto, Francesca Capozza, amministratore unico Casa di Cura Santa Rita Ciro’ Marina, Teresa Carratelli, ordinario Neuropsichiatria Infantile “La Sapienza”, l’avvocato Fabrizio Criscuolo, ordinario di diritto civile Unical, Gianluca D’Elia, direttore di Urologia II Ospedale San Giovanni Roma. Premi sono stati conferiti ancora a Fausto Fedele , dirigente motorizzazione civile Valle d’Aosta, Raffaele Lener, ordinario di diritto dei mercati finanziari ‘Tor Vergata’, l’imprenditore Salvatore Lento, Roberto Mazzei presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Giovanni Morgante presidente e amministratore delegato Gazzetta del Sud, il Prefetto di Genova Francesco Antonio Musolino, il sottosegretario al ministero dell’Interno Nitto Francesco Palma, il vice segretario generale della Camera dei Deputati Francesco Posteraro, Anna Romanello artista e performer e l’avvocato penalista cassazionista Giuseppe Zumpano.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin