Palermo, i deputati siciliani salvano Santo Calano condannato per abusivismo

L’Assemblea regionale siciliana salva lo scranno al deputato del Pid Santo Catalano. Con voto a scrutinio segreto l’Ars ha respinto la richiesta della commissione verifica poteri che aveva deliberato la decadenza del politico per “incandidabilità originaria”: 38 i contrari e 35 i favorevoli. Catalano era subentrato al deputato Fortunato Romano,ma dopo il suo arrivo è emersa una sentenza per cui non poteva essere candidato: aveva patteggiato una condanna per abusivismo edilizio.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin