Lamezia Terme, sequestrati 200 milioni a Salvatore Mazzei

91

Beni per un valore di 200 milioni di euro sono stai sequestrati a Lamezia Terme dai carabinieri del Noe e del comando provinciale di Catanzaro. Il provvedimento, emesso dal tribunale di Catanzaro a seguito di richiesta del procuratore della repubblica di Lamezia, ha interessato Salvatore Mazzei, sorvegliato speciale e risultato titolare, attraverso terze persone, di numerose società ed imprese operanti in diversi settori, nonché di un patrimonio mobiliare ed immobiliare, sproporzionato al reddito dichiarato.