Un bagno di folla per don Tonino. Vibo risponde presente ed anche l’Italia

Dopo il vile attentato perpetrato ai danni di Don Tonino Vattiata, anche il sindaco di Vibo Valentia Nicola D’Agostino si unisce a quanti già hanno dimostrato vicinanza e solidarietà nei confronti del parroco del vibonese, dirigente provinciale dell’Associazione Libera. “Un invito a non abbandonare la strada intrapresa, a continuare nel suo lavoro a servizio della comunità, come rappresentante ecclesiastico e per questo vicino soprattutto ai giovani che, forse in questo momento, hanno bisogno di un atto maggiore di coraggio da parte di chi, come Don Vattiata, è impegnato contro un male atavico che sta piegando il territorio Provinciale. Il nostro impegno e la forza di resistere sono certamente un esempio vivo e attivo della resistenza pacifica alle forze del male”. La nota stampa arriva proprio mentre in centinaia hanno partecipato a Pannaconi di Cessaniti alla messa celebrata da don Tonino Vattiata, tutti in camicia verde speranza. Tutti al fianco del prete coraggio. Sono state 10 mila e più le persone che nelle ultime ore hanno letto e commentato la notizia pubblicata sul giornale dell’attentato all’esponente di Libera. Rimane in piedi l’idea di organizzare una raccolta popolare per ricomprare al parroco l’auto.

Un pensiero riguardo “Un bagno di folla per don Tonino. Vibo risponde presente ed anche l’Italia

  • 21 giugno 2011 in 22:41
    Permalink

    Non abbiate paura: questo il messaggio di Gesù che don Tonino, nella sua vibrante omelia/denuncia, ha fatto suo e che ha voluto gridare con tutta la sua voce.
    Questo è quanto a ciascuno di noi, che lo abbiamo ascoltato con le nostre orecchie , spetta di tradurre in atti di quotidiana testimonianza. Diffondiamo questa parola di speranza : l’amore è più forte della morte.
    Non abbiate paura, ve lo ripeto ancora una volta non abbiate paura difronte ad ogni atto di violenza, ad ogni ingiuria o maldicena, ad ogni sguardo arrogante e beffardo di chi ha fatto dell’arbitrio, dell’inganno e della menzogna il suo abito.
    Grazie don Tonino, fedele discepolo del nostro unico Maestro.

I commenti sono chiusi