Napoli, arrestato Annunziata Re dei furti di vestiti

E’ finito nella “rete” delle Forze dell’Ordine “O Mulunaro” Giuseppe Annunziata, fiancheggiatore del clan camorristico dei Mazzarella. Il latitante si nascondeva all’interno un’abitazione a Napoli in via Oronzio Costa. Annunziata era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Torre Annunziata nell’aprile di quest’anno perché promotore di una organizzazione criminale dedita a furti con scasso in esercizi commerciali di abbigliamento nelle province tra Napoli e Salerno. L’organizzazione, di cui Annunziata era a capo, composta da oltre 10 persone, provvedeva anche alla vendita dei capi d’abbigliamento sottratti a diversi ricettatori. I furti avvenivano mediante il taglio delle saracinesche o lo sfondamento delle vetrine (le cosiddette spaccate) e durante le prime ore dell’alba con l’impiego di apposite sentinelle deputate a sorvegliare le zone dove era sito il negozio da colpire. L’organizzazione provvedeva inoltre a intestare a prestanome le auto da utilizzare per le spaccate nonché ad intestare fittiziamente i cellulari utilmente impiegati durante la commissione dei furti. Ogni qualvolta il colpo andava a buon fine, il valore della merce sottratta all’esercizio non risultava mai essere inferiore ai 50mila euro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin