Napoli violenta, banale partitella di calcio finisce a pistolettate

Un ferito molto grave e due più lievi. E’ il bilancio non di un incidente stradale o sul lavoro ma di una partita di calcio degenerata in una lite con inseguimenti e e colpi di pistola. Scenario una Napoli sempre più violenta. In piazzetta Lieti si affrontavano due squadre di ventenni, una violenta pallonata ha colpito ai testicoli uno dei giocatori. Ne è nata una rissa nel corso della quale sono sopraggiunti alcuni amici del giocatore colpito, armati di bastoni, coltelli e pistole, che hanno accoltellato alle braccia e alla testa Davide Armando D’ Alessio, 19 anni. Il giovane è stato trasportato all’ospedale Cardarelli, dove i medici hanno emesso una prognosi di dieci giorni. Ma gli aggressori hanno continuato la caccia ai compagni di squadra di D’ Alessio e in via Sant’Eframo Vecchio è stato ferito con tre colpi di pistola alla schiena Gennaro Esposito, 27 anni, pregiudicato. Il giovane è stato trasportato al Cardarelli, dove le sue condizioni sono apparse gravi ai medici, che lo hanno intubato e ricoverato in rianimazione. Ferito a coltellate anche Luigi Cortellazzi, 28 anni, precedenti penali per rapina, colpito ad un braccio ed alla spalla destra. Gli amici lo hanno trasportato con uno scooter all’ospedale San Gennaro, dove le sue condizioni sono al vaglio dei medici.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli violenta, banale partitella di calcio finisce a pistolettate Napoli violenta, banale partitella di calcio finisce a pistolettate ultima modifica: 2011-06-09T19:30:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0