Amarezza Ferrari a Montecarlo

Massa fuori ed Alonson secondo ad un soffio dal primo successo stagionale. Una delusione ed amarezza per le Ferrai che vedono trionfare il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, fortunato ed aiutato dall’evoluzione della gara. Il tedesco della Red Bull questa volta, a Montecarlo, vince un gran premio che non ha certo fatto mancare colpi di scena ed emozioni. Durante il gp è successo di tutto. Basta raccontarne il finale, per capire che l’edizione 2011 del gp di Monaco non è stata proprio ordinaria. A sei giri dalla fine, infatti, il gp ricomincia di nuovo, con una nuova procedura di partenza dalla griglia (quella determinata dalle posizioni in gara fino a quel momento) e tutto ancora in palio fra Vettel, in testa in quel momento, Alonso, secondo a meno di un secondo, e Button. Come si è arrivati a un epilogo del genere? A generare l’insolito finale è stato un incidente a 9 giri dalla fine nel gruppo dei doppiati. Petrov e Alguersuari alla curva delle piscine finiscono contro il guardrail. Vettel, al comando, Alonso, che lo tallona da vicino e Button, terzo, riescono miracolosamente a passare. Ma inevitabilmente le posizioni si congelano per l’ingresso della safety car in pista (è la seconda volta nella gara). Vien esposta bandiera rossa e viene decisa quindi la nuova partenza. Un bel vantaggio per Vettel che era quasi al limite con le sue gomme morbide, avendo effettuato fino a quel momento un solo pit stop. E stava perdendo a ogni giro nei confronti della Ferrari di Alonso. Ci si stava preparando a un finale entusiasmante con Vettel, Alonso e Button in un solo secondo a 10 giri dalla fine quando l’incidente ha azzerato tutto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Amarezza Ferrari a Montecarlo Amarezza Ferrari a Montecarlo ultima modifica: 2011-05-29T14:34:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0