Torino, prostitute monitorate con “software spia” arrestati 10 albanesi

Nei loro cellulari delle lucciole avevano installato dei “software spia“. I proventi della prostituzione venivano utilizzati per produrre marijuana in modo industriale. A scoprire questo business criminale sono stati i Carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora dopo mesi di articolate indagini. Nell’organizzazione anche un esperto botanico In…