Hasna Begum e Pietro Sanna erano colleghi di lavoro

Il giallo di Londra non è del tutto risolto. C’è l’assassina. La donna ha confessato. Ma vi sono dubbi sul movente passionale. I media britannici sostengono che l’assassina fosse l’ex fidanzata di Pietro Sanna. Gli amici del nuorese però non avevano mai sentito parlare di lei.

Hasna Begum sarebbe stata la flatmate del ventenne sardo, ma al momento dell’omicidio pare non abitassero più insieme. Al di là del movente, rimane il dramma di un ragazzo di soli 23 anni morto dissanguato a Ravenscroft Close a Canning Town, Londra est.

Pietro Sanna

Pietro e Hasna erano colleghi di lavoro

Hasna Begum, bengalese inglese di 25 anni, lavorava nel magazzino dove era impiegato Pietro Sanna. È stata lei a chiamare Giommy e a dire di andare subito a casa perché il fratello stava male. Il ragazzo ha dovuto sfondare la porta perché nessuno apriva. È stato lui a scoprire il cadavere e a chiamare la polizia e l’ambulanza, che non ha potuto constatare altro che il decesso. Pietro è morto dissanguato.

Il fratello ha provato a richiamare Hasna, ma il suo cellulare era staccato. I magistrati hanno convalidato il fermo della ventenne con l’accusa di omicidio. Il 3 luglio l’inglese dovrà comparire a Old Bailey. Durante la confessione avrebbe detto di aver ucciso il giovane al culmine di una lite violenta.

9 su 10 da parte di 34 recensori Hasna Begum e Pietro Sanna erano colleghi di lavoro Hasna Begum e Pietro Sanna erano colleghi di lavoro ultima modifica: 2017-06-30T09:35:09+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento