Riccia choc, il ventenne Ciro Ciocca si è ucciso a coltellate

ciro-cioccaSi sarebbe trattato di suicidio e non di omicidio come appreso in un primo momento. Ciro Ciocca è morto a Parigi dopo 5 giorni di agonia ma non sarebbe stato ucciso. Si sarebbe tolto la vita. Inizialmente si era parlato di un accoltellamento in un tentativo di furto. In base a quanto emerso, gli investigatori francesi sarebbero indirizzati verso la pista del suicidio.

Ciro Ciocca era a Parigi per il programma Erasmus

Il ragazzo di Riccia si trovava nella capitale francese per l’Erasmus. La sua prematura scomparsa ha rattristato tutto il piccolo centro della provincia di Campobasso. Dalle frammentarie notizie inizialmente si era appreso che il ventenne era stato accoltellato nella notte tra venerdì e sabato scorsi da malviventi che volevano portargli via un telefonino e un pc. In realtà si sarebbe trattato di un gesto estremo.

Numerose coltellate poi il ricovero in ospedale

Il ragazzo si sarebbe auto inferto numerose coltellate. Le condizioni di Ciro Riccia erano stabili con il trascorrere dei giorni, poi il peggioramento fino al decesso avvenuto dopo 5 giorni di agonia. Ora la nuova verità che parla di suicidio. Una notizia che getta ancora più nello sconforto familiari, amici e conoscenti.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone