Roma, all’ospedale San Giovanni sessantenne si lancia dal terzo piano di Medicina

Il sessantenne era ricoverato per problemi psichici. Il paziente, dopo aver dato in escandescenza, ha aggredito gli infermieri e i vigilantes che cercavano di calmarlo con una stampella rubata ad un vicino di letto infermo, si è buttato dal terzo piano del reparto di Medicina. Per l’uomo, residente a Torvaianica, non c’è stato nulla da fare.

Tempo addietro il sessantenne era scomparso nelle campagne di Velletri. Per giorni le forze dell’ordine si erano mobilitate per cercarlo. In seguito a quell’episodio lo scorso 19 maggio l’uomo era stato trovato nudo, in stato confusionale, per le strade di Roma.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone