La 1° Winter School presentata alla sede di Verrès del Politecnico di Torino

Sarà presentata lunedì 1 febbraio, alle ore 9.15 nella sede di Verrès del Politecnico di Torino la 1° International Winter School on the tools and techniques for the design of innovative products in Fab Lab – DipFab Lab organizzata congiuntamente a Sorbonne Universités, ente finanziatore del progetto, e con il patrocinio della Regione autonoma Valle d’Aosta.

L’evento, aperto a tutti gli studenti universitari, dalla laurea triennale fino al dottorato, indipendentemente dal corso di studi, ha visto una selezione di 16 candidati su una sessantina di richieste provenienti da varie università italiane ed estere.

L’obiettivo di questa formazione è di mostrare agli studenti come materializzare le loro idee innovative, in maniera pratica, semplice ed economica tramite la fabbricazione digitale. Infatti, un accorto uso di tali tecniche e metodologie può costituire un volano formidabile ai processi d’innovazione. Inoltre, la Winter School sarà l’occasione per gli studenti di fare un’esperienza di vita e di lavoro, in un ambiente internazionale.

Il corso è articolato su due settimane. Il Politecnico di Torino sede di Verrès, ospiterà gli studenti dall’1 al 5 febbraio 2016, la 1° settimana della scuola internazionale, mentre l’Université de Technologie de Compiègne – Sorbonne Universités, ospiterà la seconda, dal 15 al 19 Febbraio 2016.

Il rettore del Politecnico di Torino, Marco Gilli e il rettore dell’Université de Tecnologie de Compiègne – Sorbonne Universités, Alain Storck, unitamente al Presidente della Regione Augusto Rollandin e all’Assessore alle attività produttive, Raimondo Donzel, inaugureranno la Winter School nella mattinata di lunedì 1 febbraio con un incontro sul tema L’innovazione al tempo della Fabbricazione Digitale: prospettive e scenari di collaborazione tra Italia e Francia. Un momento che ha l’obiettivo di far incontrare università, industria e politica per illustrare le possibilità offerte da queste nuove tecniche di sviluppo prodotto e per riflettere su delle sinergie comuni tra Italia e Francia. L’agenda prevede, inoltre, gli interventi di Vincent Dupuis e Christian Simon, Professori dell’UPMC – Sorbonne Universités, seguiti da Enrico Manini di Thallos Jet, e Ludovico Orlando Russo che presenterà il progetto Loqui (premiato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri).

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone