#santorso2016, la Fiera di Sant’Orso lancia la sfida su Instagram

#santorso2016: è questo l’hashtag, che consente di creare aggregazione sui social network attorno al tema della Fiera di Sant’Orso, che anche quest’anno farò così il giro del mondo sul web.

L’Assessorato alle Attività produttive della Regione Autonoma Valle d’Aosta, infatti, lancia la sfida a tutti gli appassionati di fotografia su Instagram, che potranno partecipare contrassegnando foto e video riguardanti la Fiera con gli hashtag #santorso2016 e #igersvalledaosta.

L’iniziativa, proposta all’Assessorato dal quotidiano online AostaSera.it, che si avvale dellla collaborazione della community Instagramers Valle d’Aosta, prenderà il via giovedì 28 gennaio, con l’apertura dell’Atelier e si concluderà il 31 gennaio 2016.

La Fiera di Sant’Orso diventa quindi sempre più social. Dopo l’apertura della pagina Facebook, avvenuta la scorsa estate in occasione della Foire d’Eté, l’Assessorato ha deciso inoltre di sbarcare su Instagram con un profilo dedicato alla Millenaria (@fieradisantorso).

La vetrina dell’artigianato valdostano di tradizione si affaccia quindi con decisione sul web, sfruttando la possibilità di promuovere l’evento a 360 gradi grazie anche all’applicazione dedicata alla fotografia che può contare più di 400 milioni di utenti attivi nel mondo.

Le fotografie saranno suddivise in 5 categorie legate al soggetto fotografato, ognuna delle quali avrà una propria “classifica” finale: Opere, Artigiani, Veillà, Enogastronomia, Selfie alla Fiera. I filmati saranno raggruppati in un’unica sezione “Video”.

Gli scatti e i video, contrassegnati con gli hashtag #santorso2016 e #igersvalledaosta saranno pubblicati sulla pagina facebook e nella gallery riservata ai contest Instagram di AostaSera.it e, allo stesso tempo, saranno postati sulla pagina facebook della Fiera di Sant’Orso, sul sito della Regione Valle d’Aosta e nella pagina della community di Instagramers Valle d’Aosta.

Tutte le opere saranno, nei giorni successivi alla Fiera, valutate da una giuria di cui faranno parte i referenti dei soggetti promotori del contest. I primi classificati di ogni categoria saranno omaggiati dall’Assessorato attività produttive, energia e politiche del lavoro della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Le opere che meglio sapranno raccontare lo spirito della Fiera di Sant’Orso faranno parte di un’esposizione-evento, in data da definirsi.

La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti. Possono partecipare al concorso esclusivamente le opere create durante i giorni della fiera e il periodo di apertura dell’Atelier (28 – 31 gennaio). Saranno escluse le opere non ritenute pertinenti ai temi o che risultino contrarie alla moralità pubblica e al buon costume.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone