Giornata internazionale contro l’omolesbobitransfobia: a Trento tante iniziative per contrastare ogni discriminazione

Fiori al centro ph comune Trento

Dal 2013 il Comune di Trento aderisce alla Rete Ready, la Rete italiana delle pubbliche amministrazioni impegnate per prevenire, contrastare e superare le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. L’adesione si concretizza sviluppando azioni e iniziative per favorire l’inclusione sociale delle persone omosessuali e transessuali. In occasione del 17 maggio, Giornata Internazionale contro l’omolesbobitransfobia, il Comune si è attivato insieme alle Associazioni, che sul territorio si occupano delle persone Lgbt, per realizzare iniziative di sensibilizzazione e promuovere una lettura intersezionale della realtà, uno sguardo sul mondo che sia ampio come le sfumature e le battaglie che lo attraversano.

Quest’anno, come indicato dalla rete Ready il focus delle azioni è la promozione del riconoscimento e la tutela delle famiglie omogenitoriali. La campagna “Dov’è la differenza? Per i diritti di tutte le famiglie” sarà presente sui social e sul sito del Comune, sul ledwall dell’Ostello e sulle pagine social di Trentogiovani con alcuni approfondimenti.
In sala Manzoni, presso la Biblioteca comunale di via Roma, dal 17 al 31 maggio ci sarà una mostra di libri e film per combattere, attraverso la cultura, le discriminazioni e i pregiudizi e sensibilizzare sul tema della diversità.

Nel cortile di palazzo Thun dal 17 maggio, con inaugurazione alle ore 17.30 si potrà visitare la mostra “Quotidianità fuorilegge. Stesso amore, diversa tutela”, realizzata grazie a un progetto di Famiglie Arcobaleno Trentino Alto Adige e promossa da Arcigay del Trentino e Agedo del Trentino. Si tratta di una mostra fotografica che oltre a presentare scene di vita comune a tutte le famiglie, scatti di vita ordinaria, pone l’accento con alcune riflessioni sulla mancanza di uguali diritti per le famiglie omogenitoriali, non considerate dallo Stato con la conseguenza di privare molte bambine e molti bambini dei più naturali diritti. Le immagini sono accompagnate da un commento e da un “promemoria” cartaceo che i visitatori posso staccare e prendere con sé.

Durante l’evento “La piazza del Volontariato”, in piazza Duomo, organizzata nell’ambito di Trento Capitale Europea del Volontariato, nei pomeriggi del 17 e 18 maggio sarà presente con un proprio spazio l’associazione Agedo del Trentino per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di contrastare l’omo-lesbo-bi-transfobia.

La sera di sabato 18 maggio a partire dalle ore 20 partirà da piazza Duomo una fiaccolata che attraverserà le vie della città di Trento, promossa dalle associazioni Lgbt del territorio per commemorare, insieme a cittadine, cittadini e associazioni, le vittime di omo-lesbo-bi-transfobia e contrastare le politiche di odio e intolleranza a favore di pensieri di pace e rispetto per tutti. Infine, la bandiera Lgbt, che sarà consegnata dalle associazioni al sindaco giovedì 16 alle 15.30, sventolerà tutta la giornata del 17 maggio da palazzo Geremia, segno della vicinanza e dell’impegno del Comune di Trento su questi temi.