Perugia. Sosta ad Elce, stazione e via Palermo: si passa da 1,50 euro l’ora ad 1,80 euro per l’intera giornata

60

Partirà il prossimo 1 giugno, per una durata di 7 mesi e, dunque, fino al 31 dicembre 2023, la sperimentazione del nuovo piano tariffario per la sosta sulle strisce blu nelle zone di Elce, stazione e via Palermo. Lo ha deciso nel corso della seduta del 24 maggio la giunta comunale, accogliendo la proposta formulata dall’assessore con delega alla viabilità Luca Merli.

L’iniziativa, in sostanza, prevede di trasformare l’attuale tariffa oraria, pari ad 1,50 euro, in una conveniente tariffa giornaliera di 1,80 euro, con l’obiettivo di favorire l’uso corretto degli stalli esistenti, disincentivando la cosiddetta “sosta selvaggia” nonché di fornire un supporto agli operatori delle attività che insistono nelle zone interessate dalla misura.

I posti “blu” totali inseriti nel progetto sono complessivamente 338 di cui 52 nel Broletto inferiore (zona stazione), 64 nel Broletto superiore (zona stazione), 88 in via Lorenzini ad Elce, 28 in via Monti ad Elce ed infine 106 in via Palermo.

“Abbiamo deciso di procedere con questa sperimentazione di sette mesi -spiega l’assessore Luca Merli – perché nelle zone interessate erano emersi frequenti casi di un utilizzo scorretto degli stalli di sosta o di sosta abusiva. Le tariffe introdotte sono particolarmente convenienti per l’utenza dal momento che si passerà da un importo di 1,50 euro l’ora a quello appena superiore di 1,80 euro ma per l’intera giornata. Auspichiamo che questa progettualità possa contribuire a risolvere il problema della sosta, suggerendo, in ragione della convenienza delle tariffe, un corretto utilizzo degli stalli. Nel contempo la misura vuol rappresentare una forma di sostegno per gli operatori delle attività che sono presenti nelle tre aree coinvolte che potranno usufruire di una tariffa sostenibile. Al termine della sperimentazione, durante la quale Sipa ci fornirà report periodici, valuteremo insieme all’azienda se procrastinare la misura oppure se assumere altri e diversi provvedimenti”.