Capodanno in stile pisano: il programma di sabato 25 marzo. A mezzogiorno la città entrerà nel 2024

Addobbi Capodanno Pisano - ph Comune di Pisa

Domani Pisa entrerà nel 2024 con nove mesi di anticipo rispetto al calendario tradizionale. Il 25 marzo, infatti, si celebra il Capodanno in stile Pisano. Intanto già da oggi sono stati allestiti gli addobbi storici su Palazzo Gambacorti e Palazzo Pretorio, quest’ultimo fresco di recente riqualificazione, ma anche sul Ponte di Mezzo imbandierato con i vessilli degli antichi quartieri medievali di Ponte, Mezzo, Foriporta e Chinzica. «L’intenzione è quella di far conoscere meglio ai pisani e ai turisti la storia di Pisa – ha dichiarato l’assessore alle tradizioni della storia e dell’identità di Pisa Filippo Bedini. Abbiamo esposto le bandiere dei quattro quarti medievali, già note alla cittadinanza, insieme agli addobbi di Palazzo Gambacorti e che vengono illustrati con dei pannelli che spiegano sia la genesi dei quartieri medievali che il significato dei simboli. È un modo anche questo per fare cultura attraverso le tradizioni e anche incuriosire considerando i tantissimi cittadini e turisti che si sono fermati a fare foto facendo girare i simboli della nostra città che ha una grandissima storia da raccontare».

Questo il programma della giornata di sabato 25 marzo. Alle ore 10.30 il Corteo Storico della Rappresentanza Pisana che sfilerà da Palazzo Gambacorti verso la Cattedrale passando da Ponte di Mezzo, Borgo Stretto, via Ulisse Dini, piazza Cavalieri e via Santa Maria. Dalle 11.30 il momento clou con la Cerimonia del Raggio di sole presso la Cattedrale. Al Giardino Scotto già dalle 10.00 e fino alle 19.00 andrà in scena la “Giornata Medievale” con gruppi storici di Pisa e provincia di esibiranno con il tiro con la balestra, il tiro con l’arco, la scherma medievale. Nel pomeriggio sono previste le esibizioni finali e ci sarà anche lo spettacolo dei burattini, animato da Messer Lurinetto. Da non perdere l’appuntamento delle 21.30 in piazza dei Cavalieri. Il “Piccolo Nuovo Teatro” presenta “Zoè – Il Principio della Vita”, spettacolo con trampoli, musica e effetti pirotecnici mozzafiato. Apertura straordinaria della Cappella Sant’Agata recentemente restaurata. Dalle 21.00 momento di musica mariana “Ab Incarnatione Christi”, a cura dell’associazione culturale Il Mosaico.