Ernia addominale, quali sono i sintomi negli adulti?

46

L’ernia addominale è una condizione in cui una parte del tessuto all’interno della cavità addominale si spinge attraverso una debolezza nella parete muscolare. Può essere causato da eccessiva pressione interna, come quella dovuta a tossire, starnutire o sollevare pesi. Negli adulti, l’ernia addominale può portare a dolore, gonfiore, segnali di allarme ed eventualmente complicazioni più gravi. In questo post esamineremo tutto sull’ernia addominale, sintomi nell’adulto, cause e possibili cure.

Che cosa causa un’ernia addominale?

Un’ernia addominale può svilupparsi a causa di fattori come l’obesità, la gravidanza, il sollevamento di carichi pesanti, il fumo, la stitichezza cronica o la tosse e lo sforzo ripetitivo sui muscoli dell’addome. È più comune nelle persone di età superiore ai 50 anni, ma può verificarsi in qualsiasi fascia di età. È importante notare che non tutte le ernie sono visibili; alcuni sono rilevabili solo attraverso test come raggi X o scansioni TC.

Quali sono le cause più comuni di ernia addominale negli adulti

Esistono diversi fattori che possono contribuire alla comparsa di un’ernia addominale in un adulto. Uno dei principali è l’età avanzata, poiché con l’invecchiamento la parete muscolare diventa più debole e i tessuti meno elastici. Questo può indebolirla rendendo più facile per il tessuto interne fuoriuscire attraverso la parete muscolare. Altri fattori di rischio includono obesità, disturbi cronici del colon, grave tosse cronica e disturbi respiratorio cronico. Anche le infezioni nell’addome possono contribuire all’insorgenza di un’ernia addominale nell’adulto.

Altri fattori potenzialmente coinvolti nello sviluppo di un’ernia addominale includono lesioni accidentali al ventre o al fianco (da trauma o chirurgico), la gravidanza o glaucoma congenito (quando i vasi sanguigni sono troppo stretti). I fumatori sono anche ad alto rischio per lo sviluppo di questa condizione a causa del danno che il fumo causa alle cellule del collagene nel corpo. Infine, chi soffre di malattie cardiovascolari ha maggior probabilità di sviluppare ernie dal momento che il cuore non riesce ad pompare abbastanza sangue nel tratto gastrointestinale per mantenere le sue strutture fortemente innervate e quindi maggiormente protette dalla pressione interna.

Sintomi associati all’ernia addominale nell’adulto

I sintomi più comuni di un’ernia addominale includono dolore quando si tossisce o si sollevano oggetti pesanti, gonfiore nell’area interessata dell’addome che può essere visibile o palpabile (in grado di essere sentito), nausea, vomito, difficoltà a urinare o defecare, sensazione di pienezza nell’addome anche dopo aver mangiato piccole quantità di cibo e un rigonfiamento nell’area interessata che può comparire quando ci si alza in piedi.

I sintomi più comuni associati ad un’ernia addominale sono dolore e gonfiore nella zona interessata; talvolta è presente anche sensazione di bruciore o formicolio nella regione intorno all’area dell’ernia stessa. Si può verificare anche arrossamento e/o febbre se l’ernia è accompagnata da infiammazione o infezione; tuttavia questiproblemisonorisolticonlacuradeiglicocorticoidieantibioticifaspecificelli casi di patologia richiedano queste genti di trattamento medico specifiche.

Quali sono alcuni possibili trattamenti diversi dalla chirurgia?

Mentre la chirurgia è spesso raccomandata per le ernie addominali a causa del loro potenziale rischio di complicanze come lo strangolamento (in cui parte dell’intestino rimane intrappolata all’interno dell’ernia), ci sono altri trattamenti che possono essere efficaci a seconda della situazione individuale. Questi includono indossare body o bustini di supporto intorno all’addome per ridurre la tensione sui muscoli; evitare attività che comportino sforzi o il sollevamento di oggetti pesanti; assumere antidolorifici come l’ibuprofene; riposarsi molto; mantenere un peso sano; esercitarsi regolarmente e seguire una dieta equilibrata; e cercare immediatamente assistenza medica se si verificano segni o sintomi associati a un’ernia addominale.

Le ernie addominali possono causare sintomi spiacevoli e metterti a rischio di gravi complicazioni mediche se non trattate. Se sospetti di avere un’ernia addominale, è importante consultare immediatamente un medico in modo che il medico possa diagnosticare correttamente e raccomandare le opzioni terapeutiche appropriate per te. Mentre la chirurgia è spesso necessaria per le ernie più grandi, ci sono altri trattamenti disponibili tra cui indossare indumenti di supporto intorno all’addome, nonché assumere antidolorifici ed evitare attività faticose. Prendersi cura di sé riposandosi molto e mantenendo una dieta sana può anche aiutare a gestire i sintomi associati a un’ernia addominale. In definitiva, è importante consultare il proprio medico in modo che possa consigliare quale opzione di trattamento è più adatta a te in base alla tua situazione individuale.