“La Fenice” premia Antonio Iamundo in arte Tony House

96

Melicucco – L’Associazione Culturale “La Fenice” Accademia d’Arte e Spettacolo, la quale persegue finalità culturali, umanitarie e di solidarietà, favorendo ed incentivando, in ogni modo, il dialogo e lo scambio interculturale tra i cittadini o altre associazioni, ha deciso di premiare ad Antonio Iamundo, cittadino di Melicucco il quale si firma Tony House, per la sua passione che ha avuto, da qualche anno, nel disegnare il muro di cinta del campo sportivo. Un muro di cinta di grigio cemento, grigio come certe anime, ma non certo come la sua che vive a colori. Non solo ha dipinto il muro esprimendo la sua vena artistica, ma mille e mille volte lo abbiamo visto pulire, ramazza in mano il marciapiede, e tutto attorno togliendo erbacce e immondizie varie. un Attestato di merito accompagnato da una medaglia al merito e scusate il gioco di parole, ben meritata. Abbiamo premiato la sua tenacia, la sua caparbietà, la sua perseveranza nel non mollare mai anche quando alcuni teppistelli del paese avevano imbrattato alcuni disegni. Disegni che lui ha creato con passione, alcuni possono essere senza significato tra molti di noi che non conoscono questo genere di arte, disegni che ricadono nella cosiddetta Street Art, le famose scritture bombate che in qualsiasi posto del pianeta troviamo, specialmente nelle grandi metropoli del mondo. Artisti di strada che al pari del nostro concittadino si cimentano nel disegnare la qualunque. Sappiamo bene che in molte nazioni addirittura ci sono gare di bravura tra i vari artisti. Una nota; qualcuno che leggerà si ricorderà che io personalmente invitai su FB, dopo aver sentito critiche contro il caro Antonio, altri cittadini o ragazzi che forse sono anche più bravi, che hanno frequentato un liceo o una scuola d’arte ad andare a fare tutt’altro, altre tipologie di disegni, ma è stato sempre lasciato solo, aiutato da molti cittadini per comprare bombolette e pittura, dice Antonio, sempre cittadini, negozianti ed amici mi hanno aiutato ma mai nessuna dalle varie amministrazioni che si sono succedute in questi anni, strano vero, eppure tutti parlano di cultura, vero Antonio anche questa è cultura e tu sei il primo cittadino nella storia del nostro paese che è riuscito a valorizzare, un muro grigio e inerte con la tua Street Art, con i tuoi “graffiti undergraund ” colorati e bombati e non solo, ho visto altri disegni molto carini. Ho notato che ci sono i tuoi colori su altri muri nel paese, muri che hai ravvivato con la tua arte, ti auguro lunga vita e di continuare perchè da come vedo tante volte hai cambiato disegno o parole, si nel tempo per colpa degli agenti atmosferici alcuni disegni scolorano ed allora intervengo, da qualche anno lo faccio volontariamente sentendo critiche positive e critiche negative, ma io vado avanti e sono contento per questo tuo pensiero. Lasciamo Antonio nel suo mondo di colori e ci auguriamo che altri cittadini mettono a disposizione muri o altro per dargli colori e graffiti undergraund ..  .. Rino Logiacco