Crotone, PNRR: interventi per oltre 12.500.000 euro per nuovi impianti sportivi, riqualificazione quartieri, inclusioni sociali.

90

L’assessore al PNRR Luca Bossi lo aveva dichiarato nel corso della trasmissione “Presa Diretta” andata in onda lo scorso ottobre, che aveva evidenziato come in un contesto nazionale complicato il Comune di Crotone si distinguesse per la programmazione, l’istituzione di un gruppo di lavoro specifico, oltre che per i progetti e i finanziamenti ottenuti, che l’amministrazione era pronta per la fase esecutiva dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Lo ha ribadito, questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella Casa della Cultura, presentando i provvedimenti di Giunta con i quali sono stati approvati i Documenti di indirizzo alla progettazione (D.I.P.) di una serie di interventi per complessivi 12.540.446 euro.

Una parte del cospicuo finanziamento degli oltre 30.000.000 euro già ottenuti dal Comune di Crotone a seguito della partecipazione ai bandi emanati ai sensi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Questo risultato è stato possibile” ha detto il sindaco Voce che ha partecipato alla conferenza stampa con la dirigente del settore Clara Caroli, il componente dell’Ufficio PNRR Tommaso Blandino e lo stesso assessore Bossi “solo attraverso una serie programmazione e con l’istituzione di un settore ad hoc che sta seguendo passo passo gli interventi fondamentali per il futuro della nostra città”.

Stiamo passando dalla prima fase di partecipazione a quella attuativa, che segue la stipula dei contratti con i ministeri. I DIP infatti sono funzionali all’avvio delle attività di progettazione ed esecuzione dei lavori, con l’obiettivo di aggiudicare i lavori entro Marzo 2023 per la maggior parte degli interventi presentati, così come imposto e sottoscritto nelle convenzioni. Stiamo lavorando con gli uffici, in maniera trasversale e grazie a specifici gruppi di lavoro intersettoriali, per rispettare le tempistiche per l’attuazione degli investimenti ponendo in essere tutte le misure acceleratorie volte a semplificare e contrarre le diverse fasi del processo di realizzazione degli interventi, come previsto dai decreti legge emanati ad hoc dal governo per l’attuazione degli interventi del PNRR” ha detto l’assessore al PNRR Bossi.

L’assessore Bossi è poi entrato nello specifico degli interventi oggetto dei provvedimenti di Giunta, che abbracciano soprattutto le periferie e le contrade. E’ il caso ad esempio della realizzazione di un asilo nido in località Margherita per un importo di 1.032.000 euro, e di uno in via Pirandello nel quartiere fondo Gesù per l’importo di 1.200.000 euro. Ci sono poi i primi due interventi legati alla Rigenerazione urbana, con la realizzazione di un percorso ciclopedonale nel quartiere Poggio Pudano per importo pari a euro 5.400.000 euro e l’intervento di riqualificazione ed efficientamento energetico degli impianti sportivi comunali di quartiere: 1.600.000 euro per 8 interventi tra cui ancora una volta Papanice con il campo di calcio a 11 ammodernato con manto in erba sintetica e il campo di bocce, 3 interventi nel quartiere San Francesco, e poi la struttura geodetica di Tufolo, un playground e il rifacimento in erba sintetica dell’impianto sportivo del quartiere Bernabò. Interventi che andranno a modificare radicalmente l’offerta sportiva nel territorio. A questi si aggiungono, nell’ambito della misura del PNRR “Sport e Inclusione”, la piena riqualificazione del campo di Tufolo, per 1.000.000 di euro e la realizzazione di un impianto polivalente indoor che si innesta nell’area che già comprende la piscina Olimpionica Comunale e il Settore B per un importo di 1.500.000 euro, ridefinendo il perimetro di Cittadella dello Sport.

Per quanto concerne le altre misure del PNRR legate all’Istruzione, si andranno a realizzare una mensa scolastica presso l’Istituto “Rosmini” per un importo di 286.594 euro, una presso l’Istituto comprensivo di Papanice per un importo di 235.238 euro e un’altra presso l’Istituto “Alcmeone” per un importo di 286.594 euro.

Per i progetti di rigenerazione urbana la scadenza dell’aggiudicazione lavori è fissata al 30 luglio 2023 e per tutti gli altri interventi al 31 marzo 2023 ma gli uffici sono al lavoro per accelerare ulteriormente i tempi.