Indicizzazione e posizionamento su Google: facciamo un po’ di chiarezza

329

Fare confusione quando non si padroneggia una certa materia è assolutamente comprensibile. Il discorso, però, cambia quando a sbagliare un termine per un altro è un addetto ai lavori. Come accade nel campo della SEO, nel quale gli stessi professionisti utilizzano indistintamente le parole “indicizzazione” e “posizionamento” su Google, pur significando cose completamente diverse.

In questo articolo vogliamo mettere un po’ di ordine, pensando di fare un favore più che altro ai clienti, possessori di un sito web o un e-commerce, i quali in questo modo si mettono al riparo da eventuali truffe da parte di agenzie web, che magari fanno pagare attività che sono gratuite.

Cosa si intende per indicizzazione su Google

L’indicizzazione è il primo passo per entrare nelle “grazie” di Google, poiché come fa intendere il termine stesso è quel processo attraverso il quale il nostro sito, appena sbarcato sul web, viene inserito all’interno del grande catalogo di siti web presi in considerazione dal noto motore di ricerca.

Di fatto avviene ciò che capita tutti i giorni quando in una biblioteca viene portato un nuovo libro. La prima cosa che l’addetto fa è catalogarlo, cioè inserirlo all’interno dell’indice dei libri.

Tornando a Google, l’indicizzazione è un processo che avviene naturalmente, cioè non bisogna pagare nessuno per far sì che questo accada.

Altra cosa è il posizionamento sui motori di ricerca

Il discorso cambia radicalmente quando parliamo di posizionamento su Google e gli altri motori di ricerca. Con questo termine si indica un processo certamente più evoluto, che ha come obiettivo finale quello di far apparire una pagina web in prima pagina per determinate parole chiave.

Stiamo parlando di un’azione a tutti gli effetti di marketing, poiché con questo obiettivo si cambiano in meglio le sorti di un sito web.

Andando nel concreto, si parla di posizionamento quando un consulente SEO mette in atto una strategia per far apparire in prima pagina su Google l’e-commerce del suo cliente, per parole chiave commerciali.

Se vendi capsule Borbone e il tuo sito compare nei primi posti per chi cerca “capsule Borbone”, in questo caso devi ringraziare te stesso o il tuo consulente per averti fatto ottenere questo obiettivo, che certamente ti frutterà molti ordini.

La domanda, a questo punto, è soltanto una: costa il posizionamento di un sito web? La risposta è certamente affermativa, e la spesa da affrontare può anche essere di migliaia di euro.

Guardando, ad esempio, questa pagina con il listino costi SEO di un professionista del settore, si può notare che si tratta di un investimento importante.

Ma, come tutti gli investimenti nel web marketing, se ben fatti portano a dei risultati importanti e duraturi nel tempo.