Il voto degli italiani è netto: Giorgia Meloni stravince, sarà il primo premier donna in Italia

182

In attesa che affluiscano i dati delle residue sezioni da scrutinare, il risveglio degli italiani è a Destra. Gli italiani hanno deciso di dare a Giorgia Meloni l’onere e l’onore di Governare l’Italia in un momento particolarmente difficile. Il primo premier donna in Italia stravince (al Senato la coalizione di centrodestra prende almeno 114 seggi) e si impegna a cambiare il Paese con ricette chiare ed omogenee. Il Popolo italiano scaccia via i vari Draghi e Monti, boccia la politica tecnica e di emergenza e volta pagina. La narrazione di un’agenda Draghi, di uno Speranza che ha salvato l’Italia dal covid, dei grillini che promettono il reddito di cittadinanza, non convince, soprattutto il Nord.

Giorgia Meloni fa volare Fratelli d’Italia tra il 26 e il 27%, la coalizione dei conservatori, inclusi moderati, forzisti e leghisti, si attesta tra il 44 e il 45%. Esce a pezzi Letta, il suo Pd con il 19,4% non sfonda il tetto minimo del 20% (insieme ai voti dei dem ci sono anche quelli di Speranza e soci). Il centrosinistra complessivamente si attesa tra il 26 e il 27%. I grillini dimezzano i voti e saranno ininfluenti nella prossima legislatura. Conte grazie alla promessa di mantenere il reddito di cittadinanza sfonda al Sud, ma ciò non basta. L’affluenza alle 23 si è fermata al 63,91%, mai così bassa. Flop per l’asse Renzi Calenda sotto l’88%. Fuori dal Parlamento rimane Italexit di Paragone. Sonora bocciatura per l’ex grillino Di Maio.

“Dagli italiani arriva un’indicazione chiara per un governo di centrodestra a guida Fratelli d’Italia” ha rivendicato Giorgia Meloni. Il prossimo premier ha parlato in modo chiaro e serio. “Questo è il tempo della responsabilità, il tempo in cui se si vuole far parte della storia si deve capire quale responsabilità abbiamo verso decine di milioni di persone perchè l’Italia ha scelto noi e non la tradiremo come non l’abbiamo mai tradita”. “Se saremo chiamati a governare la nazione lo faremo per tutti, per unire un popolo esaltando ciò che unisce piuttosto che ciò che divide”.

“Il fatto che Fdi sia primo partito significa tante cose per tanti di noi: questa è sicuramente per tanti di noi una notte di orgoglio, di riscatto, di lacrime, abbracci, sogni”. Meloni ha ricordato “le persone che non ci sono e che meritavano di vederla”. “Però quando sarà passata dovremo ricordarci che non siamo a un punto di arrivo ma di partenza e da domani dobbiamo dimostrare il nostro valore”.

“Siamo nuovamente orgogliosi di essere italiani”. Meloni ha ringraziato i suoi alleati, da Matteo Salvini a Silvio Berlusconi e Maurizio Lupi, e tutti gli italiani che non hanno creduto alle mistificazioni. “Voglio ringraziare Fdi e tutto lo staff, non abbiamo mollato, non ci siamo abbattuti, abbiamo capito, come gli italiani, che le scorciatoie sono una illusione”. Meloni ha chiuso citando San Francesco: si comincia a fare il possibile per poi scoprire di aver raggiunto l’impossibile.