Serie C quarta giornata Crotone solitario capolista dopo il successo (1-0) contro il Monterosi Tuscia con il gol di Chirico’ su calcio piazzato.

93

Crotone               1

Monterosi Tuscia 0

Marcatori: 40° Chirico’

Crotone (4-3-3): Branduani, Calapai, Bove (Papini), Cuomo, Giron, Awua, Petriccione, Tribuzzi (Vitale), Chirico’ (Pannitteri), Gomez (Tumminello), Kargbo (Panico). All. Lerda

Monterosi Tuscia (4-3-2-1): Alia, Cancellieri, Mbende, Borri, Verde (Di Renzo), Santarpia (Tolomello), Lipani, Di Francesco (Liga), Piroli (Tartaglia), Carlini, Parlati, All. Menichini.

Arbitro: Fabio Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto

Ass. Antonio Junior Palla di Catania

Quarto giudice: Giuseppe Mucera di Palermo

Ammoniti: Verde, Cancellieri, Petriccione

Angoli: 8 a 2 per il Crotone

Recupero: 1 e 4 minuti

Spettatori: 4.320.

Un minuto di raccoglimento per i morti dell’alluvione.Mister Lerda dopo il successo predica umiltà: “il campionato ha evaso soltanto quattro partite ed è presto per affermare quali sono i reali valori delle squadre che compongono il girone. Essere capolista dopo le prime quattro vittorie è un merito da ascrivere a tutti i giocatori, chi entra in campo dall’inizio e chi in corsa d’opera ma, ripeto, occorre continuare a lavorare con determinazione e convincimento per raggiungere la migliore forma”. È stata la volta degli uomini dell’ex mister Menichini alzare bandiera bianca di fronte ai pitagorici in occasione del quarto turno stagionale. Poker di vittorie del Crotone non occasionali ma la conferma del suo stato di salute in questo inizio di stagione. Fiducia “incondizionata” agli stessi uomini con l’unica novita’ di Bove difensore centrale in sostituzione di Golemic schierato in panchina per motivi fisici. Più ampio il turnover operato da Menichini con Cancellieri, Verde, Piroli, Carlini, in sostituzione di Di Lorenzo, Tartaglia, Gasperi, Rossi.

Nessun problema di tenuta atletica da parte dei pitagorici nonostante gli incontri ravvicinati. E questo significa l’ottimo lavoro dello staff addetto alla preparazione della squadra. Avvio delle giocate da parte del Monterosi che evidenzia subito l’intento difensivo schierando quattro difensori con il compito di non abbandonare la propria area anche in fase offensiva. Crotone alla ricerca del gol che sarebbe potuto arrivare se Gargbo al quinto minuto non avesse fallito una ghiotta occasione da dentro l’area. È un Crotone che non molla e si evidenzia con i continui calci d’anglo, al termine del primo tempo saranno cinque. Il gol del vantaggio arriva al minuto quaranta in seguito ad un calcio di punizione. Batte Chirico’ e mette dentro il pallone. Secondo consecutivo gol del pitagorico su tiro piazzato. Ripresa che vede il Crotone sostituire il difensore Bove con Papini per motivi fisici. Rimane invariato il risultato con il Crotone solitario capolista dopo lo stop del Catanzaro a Cerignola.