Windows 11: caratteristiche, requisiti e come installarlo

172

È ormai molto diffusa l’ultima versione del sistema operativa Microsoft. Attualmente è prevista la versione Home, Pro ed Enterprise. Vediamo quali sono le caratteristiche principali di ogni versione, quali sono i requisiti tecnici richiesti al dispositivo e come procedere all’installazione

La nuova versione di Windows, distribuita capillarmente alla fine del 2021 è oggi già al suo primo consistente update. Microsoft ha infatti migliorato molte criticità della versione 10, rilasciata ben sette anni fa, e ha introdotto nuove misure a tutela della sicurezza degli utenti
Windows 11 è poi infinitamente più utilizzabile delle versioni precedenti: l’interfaccia è sempre più minimalista e intuitiva; il lavoro è agevolato grazie a nuove funzioni; il sistema operativo è fatto per essere utilizzato anche con dispositivi touch o con supporto fisico. In altre parole l’aggiornamento sembra essere all’altezza della sua utenza. Ma quali sono le caratteristiche principali?

Windows Pro ed Enterprise: le principali feature

L’azienda californiana ha lavorato molto sul multitasking e sulla condivisione di file e software. È stata, per esempio, introdotta la possibilità di eseguire altri sistemi operativi su una piattaforma viruale: Hyper-V permette di aprire altri OS senza sottrarre spazio al sever.

Sulla stessa linea opera Windows Sandbox: questa funzione ospita una versione virtualizzata del sistema operativo, totalmente isolata da file e dati personali. Su Sandbox gli utenti potranno dunque aprire file provenienti dall’esterno in totale sicurezza.

Sempre sul versante della sicurezza è stato implementato BitLocker. Questa feature entra in funzione in caso di furto o smarrimento del dispositivo (segnalabile tramite l’app “Trova il mio dispositivo”). Anche in assenza di password rende inaccessibile tutti i dati, inclusi quelli su chiavette o hard disk esterni.

Caratteristiche tecniche minime

Microsoft ha fatto sapere che molti dei dispositivi di ultima generazione con Windows 10 potranno scaricare gratuitamente la nuova versione. Per gli altri dispositivi, invece, ci sarà bisogno di acquistare un pacchetto ex-novo. Tuttavia per garantire la piena funzionalità della nuova release è importante rispettare alcuni requisiti tecnici. Fra questi il processore dovrà essere di almeno 1 gigahertz con 2 o molteplici core.

L’architettura dovrà essere standard a 64bit. Si richiede poi una RAM di almeno 4 gigabyte e uno spazio di archiviazione che disponga di 64 gigabyte liberi. Vista la nuova struttura grafica, sono stati inseriti anche requisiti relativi alla scheda grafica e alla risoluzione. Windows 11 lavorerà solo con display di dimensione maggiore ai 9 pollici (includendo anche i tablet) con risoluzione HD (720p) e una scheda grafica di ultima generazione.

Tali caratteristiche sono valide anche per chi decide di installarlo su un computer prodotto da Apple tramite la funzionalità Boot Camp.

Come installare Windows 11

I metodi per installare Windows 11 sono differenti. Agli utenti con l’ultima versione del sistema operativo sarà proposto l’upgrade secondo le modalità indicate da Microsoft. Chi desidera acquistare il nuovo pacchetto potrà sia visitare il sito ufficiale per tutte le informazioni o rivolgersi a venditori autorizzati. Il prezzo, infatti, è uniformato per tutti i canali di vendita.