Energia, Confagricoltura Toscana: sui fondi Pnrr più centralità all’agricoltura

100

“L’agricoltura deve assumere un ruolo centrale nella discussione energetica, così come nei finanziamenti del Pnrr. Si tratta di un settore chiave per la Toscana che coinvolge migliaia di famiglie e di imprese su tutto il territorio. Gli agricoltori possono contribuire in modo determinante alla sostenibilità, ma devono essere messi in condizione attraverso normative adeguate. Serve un ragionamento ampio sulle energie pulite nel nostro comparto: dal fotovoltaico all’eolico, dalle biomasse legnose alla geotermia”. A dirlo è Marco Neri, presidente di Confagricoltura Toscana.

“Al Tavolo di Concertazione della Regione – spiega Neri – sono stati definiti le sette mission, i 15 obiettivi strategici e i 29 quelli regionali. L’agricoltura, pur rappresentando un elemento determinante nell’economia e nel turismo della Toscana, viene considerata in maniera troppo trasversale. Soprattutto in questa fase di crisi energetica in cui la politica ragiona sulla necessità di investire nella sostenibilità crediamo che si debba dare maggiore considerazione al nostro settore. Da parte della Regione è già arrivata un’apertura e siamo soddisfatti di questo, fiduciosi che il dialogo continuerà nelle prossime settimane”.