In calo i bolognesi che vanno a vivere all’estero: nel 2021 sono emigrati in 719, mai così pochi dal 2015

178

Diminuiscono i bolognesi che decidono di fare la valigia ed emigrare all’estero: nel 2021 sono stati 719, il dato più basso dal 2015. Nel 2020 erano stati 1097, il dato più elevato di italiani con un biglietto di sola andata da Bologna per l’estero a seguito della accelerazione di espatri registrata a partire dal 2008. La migrazione di bolognesi all’estero ha dimensioni molto contenute rispetto al complesso dei flussi migratori in città sia in ingresso (in media circa 14.000) che in uscita (oltre 11.200).

Chi emigra da Bologna all’estero è giovane, anche perché alla base di questa scelta ci sono spesso motivi professionali o di studio: negli ultimi cinque anni l’età media dei 4.700 italiani provenienti da Bologna che hanno scelto di andare a vivere oltre confine non supera i 30,8 anni di età. Il 27% è tra i 15 e i 29 anni e i minori fino a 14 anni sono il 20,3%. Nell’ultimo quinquennio, le destinazioni preferite sono Regno Unito (1.547), Francia (471) e Germania (396). Seguono Spagna (316), Stati Uniti (295) e Svizzera (293).

Sono alcuni degli aspetti emersi dallo studio sui bolognesi residenti all’estero negli ultimi 5 anni, fino al 31 dicembre 2021, elaborato dall’Ufficio di Statistica del Comune di Bologna che ha anche analizzato le principali caratteristiche dei bolognesi iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (Aire).

Sono 22.678 gli italiani residenti all’estero iscritti all’AIRE di Bologna al 31 dicembre 2021, il 52% uomini. Si tratta del complesso dei cittadini bolognesi abitualmente dimoranti all’estero perché vi si sono trasferiti nel corso degli anni o perché figli di bolognesi che vivono oltre confine. L’AIRE è stata istituita con la legge 470 del 1988 ed è il registro dei cittadini italiani che risiedono in un paese straniero per un periodo superiore ai 12 mesi. L’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino e dà la possibilità di usufruire di una serie di servizi forniti dalle rappresentanze consolari, nonché di esercitare il diritto di voto per elezioni politiche e referendum. Il 70% dei bolognesi residenti all’estero si concentra in 8 Paesi: Regno Unito (4.028), Brasile (2.111), Francia (1.973), Stati Uniti (1.822), Germania (1.592), Svizzera (1.506) , Spagna (1.498), Argentina (1.177).

Il 61,6% dei bolognesi residenti all’estero ha meno di 45 anni, oltre 5 mila non hanno mai vissuto in Italia. Oltre tre quarti degli iscritti all’AIRE del Comune di Bologna sono maggiorenni, di questi gli aventi diritto al voto sono 17.333 (76,4% del totale).