Hotel Siusi allo Sciliar: i benefici della vacanza estiva in montagna

68

Una vacanza estiva in montagna ha molti benefici, soprattutto sull’umore: il contatto diretto con la natura, le passeggiate nel verde e nei boschi rilassano e riducono lo stress. Scegliere di staccare dai ritmi frenetici della città per catapultarsi in Alto Adige consente di approcciare un mood votato alla lentezza, nonché a un piacevole stravolgimento delle abitudini della vita di città.

In montagna, trovarsi immersi nel silenzio è facile come bere un bicchier d’acqua, in qualsiasi situazione: in compagnia del partner o di amici, immersi nel verde della natura. Una vacanza all’Alpe di Siusi, all’Hotel Sensoria Dolomites.

Sensoria Dolomites è un vero e proprio tempio di energia in grado di rigenerare corpo e anima, dove il silenzio domina incontrastato. Bellezza, attenzioni, sensazioni: tutto si realizza nell’essenza di un contesto che risponde al claim “Luxury for the Soul”, dove la libertà di dedicarsi solo al proprio benessere è la priorità tanto per l’ospite, quanto per il team di Sensoria Dolomites.

Sensoria Dolomites: i luoghi di energia

I luoghi di energia sono spazi speciali in grado di trasmettere vibrazioni energetiche particolari dove si avverte un’aura magica che si può definire straordinaria. Luoghi di energia. Luoghi energetici caratterizzati da un’atmosfera mistica che canalizza pace, forza, tranquillità e stimola consapevolezza. In queste zone speciali si percepiscono onde e vibrazioni della terra che incoraggiano sensazioni di benessere interiore e agiscono in modo positivo sull’aspetto psicologico ed emotivo.

Per indicare il livello energetico vengono utilizzate le cosiddette unità di Bovis, dal nome del radiestesista francese André Bovis, inventore del biometro per testare la potenza energetica di luoghi, oggetti e persone. Questi valori sono intuitivi e non falsificabili.

I luoghi di energia si trovano ovunque. Le zone di montagna sono caratterizzate da una presenza più elevata di luoghi di energia rispetto agli spazi pianeggianti. Ecco perché non c’è da stupirsi se tanti luoghi di energia sono circondati da paesaggi montani di rara bellezza, come le Dolomiti.

Non serve effettuare un test di misurazione di Boris, per sentire in alcuni luoghi un’aura particolare, tipica dei luoghi di energia che invitano alla contemplazione e al silenzio ed esercitano un potere attrattivo in grado di riattivare le percezioni sensoriali.

Sciliar, dove corpo e anima fanno pace

Da migliaia di anni si dice che il massiccio montuoso dello Sciliar attragga una serie di energie mistiche. Infatti, sulla linea d’ombra della formazione rocciosa, al confine tra due realtà, sono stati creati significativi luoghi di culto capaci di riempire d’energia il cuore e l’anima. Basta incamminarsi nei dintorni della Punta Santner e scoprire i luoghi di energia intorno allo Sciliar.

Questo territorio lussureggiante è ricco di luoghi di energia, tra questi meritano una menzione:

  • Il Bosco di Laranza: un bosco da favola avvolto da un’atmosfera mistica: basta aprire gli occhi e ammirarlo dal vivo. Alcune testimonianze fanno risalire i primi insediamenti in questa zona a 10000 anni fa, come dimostrano anche i due luoghi di culto di età precristiana Rungger Egg e il Castelliere. Aguzzare i sensi: tendere l’orecchio ai suoni della natura e lasciarsi ispirare dalla pace del bosco;
  • Lo sciliar: imponente massiccio roccioso che sovrasta Siusi allo Sciliar può vantare innumerevoli titoli: montagna simbolica, emblema, luogo di culto, persino padre di tutti i luoghi di energia. A 2564 m ballavano le famose streghe dello Sciliar e avevano luogo anche molti rituali pagani. Sono tante le leggende che aleggiano su questo luogo di energia;
  • Le rovine di Castelvecchio e Salego: incastonate nella vegetazione della foresta, ai piedi della parete rocciosa del Santner si trovano le rovine di un castello risalente al XII secolo. Luoghi che emanano energia mistica. Uno dei personaggi altoatesini più famosi di tutti i tempi, il poeta e menestrello Oswald von Wolkenstein, un tempo risiedeva e lavorava presso la Rocca di Castelvecchio. Secondo la leggenda c’era un percorso sotterraneo segreto che collegava le due fortezze. Le rovine hanno da sempre ispirato racconti avvincenti che affascinano chi le ascolta.

Camminare o andare in bicicletta: vacanza perfetta

La vacanza in montagna può essere vissuta rilassandosi tra natura e spa o facendo del movimento, che insieme alla sana alimentazione e ad una respirazione profonda è alla base del benessere psicofisico del Sensoria Dolomites. Camminare in montagna, ad esempio, è un’attività a basso costo ed impatto ambientale con molti benefici e poche controindicazioni come dedicarsi a tour in bicicletta per amatori delle due ruote o sportivi pronti ad esplorare curiosi sentieri di montagna.