I paracadutisti Gabriele Grossi e Fabrizio Del Giudice morti al Campovolo di Reggio Emilia

97

Dramma al Campovolo di Reggio Emilia. Due paracadutisti sono precipitati al suolo e per loro non c’è stato scampo. In base alle notizie riportate dalla stampa locale, i fili dei paracaduti si sarebbero aggrovigliati tra di loro, dopo che i due si sono avvicinati troppo uno all’altro. Le manovre di rianimazione dei due uomini han rilevato fin da subito che non fossero coscienti.

Per i due paracadutisti caduti, inizialmente gravissimi, non c’è stato nulla da fare. Le vittime sono Fabrizio Del Giudice (54 anni di Torino) e Gabriele Grossi (35 anni di Viareggio). La società Body Fly University aveva organizzato una sabato mattina con 300 paracadutisti coinvolti. Per l’evento era stato noleggiato un speciale bimotore Skyvan, che trasporta 25 persone alla volta, si provava a stabilire il record di aggancio per Reggio, il maggiore numero di persone che in volo si agganciano insieme. Poi qualcosa è andato male. Sarà l’inchiesta a chiarire l’esatta dinamica dell’incidente costato la vita a Fabrizio Del Giudice e Gabriele Grossi.